Epidemiologia & Precariato ------------Spazio autogestito

 

Epidemiologia & Precariato è una iniziativa nata con l'intento di mettere in rete i ricercatori precari con contratto di lavoro atipico e temporaneo per raccontare una realtà di cui si parla troppo poco, per elaborare proposte e strumenti per una maggior tutela dei diritti dei lavoratori e per avviare un proficuo dialogo con l’Associazione italiana di epidemiologia sul tema del precariato.

Formalizzata nell’ottobre 2016 durante l'assemblea dei soci in occasione del 40° congresso dell'AIE, l'iniziativa si è strutturata in gruppi di lavoro che hanno già formulato una serie di obiettivi e proposte diffondendo informazioni attraverso i social media e utilizzando gli spazi offerti dai siti dell’AIE e della rivista Epidemiologia&Prevenzione.

Gli interessati a collaborare a una delle quattro aree tematiche (1. comitato editoriale, 2. comunicazione social, 3. precariato e ricerca scientifica, 4. censimento delle realtà di precariato nell'epidemiologia italiana) o a suggerirne di nuove, possono inviare una email a epidemiologiaeprecariato@gmail.com. Per saperne di più vi invitiamo a leggere la Lettera d'intenti e a seguire la nostra pagina Facebook.

 

Ultima notizia

PosterPresentiamo in questo post i risultati dello studio condotto dal gruppo Epidemiologia e Precariato a partire dai dati della sorveglianza PASSI. Sono stati indagati gli effetti del precariato e dell’insicurezza lavorativa sullo stato di salute mentale e generale e sulle difficoltà economiche. I risultati mostrano l’assenza di una relazione diretta tra precariato e cattivo stato di salute percepita sia generale sia mentale, che sembra invece essere mediata dalle difficoltà economiche. Inoltre, abbiamo visto che nei lavoratori con contratto stabile, l’insicurezza lavorativa determina le stesse dinamiche osservate nei precari, suggerendo che l’insicurezza lavorativa renda ugualmente “precari” i lavoratori, a prescindere dalla tipologia contrattuale. Nel poster allegato trovate i dettagli del lavoro.

31/10/2017