strumenti e metodi
Epidemiol Prev 2019; 43 (1): 60-65
DOI: https://doi.org/10.19191/EP19.1.P60.021

Una proposta di indicatore per analizzare l’equità nei dati riguardanti la salute delle popolazioni

A proposal for an indicator to analyse equity on the health of populations

  • Cesare Cislaghi1

  1. Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), Roma

Riassunto:

Spesso nelle analisi epidemiologiche l’età viene considerata solo come confondente, essendo già del tutto evidente il suo ruolo di determinante. Di conseguenza, nella maggior parte delle analisi si cerca di aggiustare l’analisi eliminando le differenze di età nelle popolazioni esaminate.
Per diversi fenomeni, però, gli effetti non si manifestano sempre alle stesse età e allora una precocità di accadimento permette di misurare meglio il rischio che non la prevalenza media generale.
L’indicatore qui proposto è definito come età alla quale una determinata proporzione di popolazione assume lo stato analizzato. Esso si applica a variabili dicotomiche ad andamento monotono sia crescente sia decrescente e, rispetto ad altri indicatori, può mettere meglio in evidenza le situazioni di rischio a cui sono esposte le popolazioni esaminate.
L’applicazione di questo indicatore ai dati sulla salute derivati dall’indagine sulle condizioni di vita Eu-silc di Eurostat qui analizzati permette di sottolineare importanti disuguaglianze tra le popolazioni di aree geografiche e di classi sociali con redditi diversi. Le maggiori differenze si osservano attorno ai 50 anni di età e sono crescenti dal triennio 2007-2009 al triennio 2013-2015.

Parole chiave: indicatore, equità, età, rischio, popolazioni

Abstract:

In epidemiological analyses, age is often considered only as a confounder, since its role as a determinant is evident. As a result, most analyses attempt to adjust the analysis by eliminating age differences in the examined populations.
Due to different phenomena, however, the effects are not always shown at the same age, then an early occurrence allows a better measurement of the risk than the general average prevalence.
The indicator here proposed is defined as the age at which a certain proportion of the population assumes the analysed condition. It applies to dichotomous variables with a monotone trend, both increasing and decreasing, and can highlight risk situations to which the populations examined are exposed better than other indicators.
The application of this indicator to the health data of the Eu-silc (statistics on income and living conditions) survey by Eurostat here analysed allows to highlight the important inequalities between the populations of geographical areas and social classes with different incomes. The biggest differences are observed around 50 years of age and are increasing from the three-year period 2007-2009 to the three-year period 2013/2015.

Keywords: indicator, equity, age, risk, populations


  • Se sei abbonato scarica il PDF nella colonna in alto a destra
  • Se non sei abbonato ti invitiamo ad abbonarti online cliccando qui
  • Se vuoi acquistare solo questo articolo scrivi a: abbonamenti@inferenze.it (20 euro)

Inserisci il tuo commento

L'indirizzo mail è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Riporta le lettere mostrate nel riquadro senza spazi. Non c'è differenza tra maiuscole e minuscole.
g
3
E
Z
T
Non inserire spazi. E' indifferente l'uso del maiuscolo/minuscolo