rubrica
Epidemiol Prev 2011; 35 (2), Periodo: marzo-aprile, pagine: 150-154

Test multipli e analisi di sottogruppo (cosa c’è di sbagliato nel trovare sempre qualcosa di significativo)

Multiple testing and subgroup analysis (what’s wrong in always searching for significant results)

  • Dolores Catelan1,2

  • Annibale Biggeri1,2

  • Fabio Barbone3

  1. Dipartimento di statistica «G. Parenti» Università di Firenze
  2. Unità di biostatistica, ISPO Istituto per lo studio e la prevenzione oncologica, Firenze
  3. Dipartimento di patologia medicina sperimentale e clinica, Università di Udine, Udine
Dolores Catelan -

Riassunto:

Nella precedente rubrica avevamo discusso come riportare alcune stime con gli intervalli di confidenza nel riassunto di un lavoro o nella sintesi di un rapporto (in inglese l’abstract di un articolo e l’executive summary di un rapporto tecnico). Rispetto alla procedura di calcolo degli intervalli di confidenza abbiamo mostrato come sia necessaria una correzione e come gli intervalli di confidenza in queste situazioni saranno più ampi al fine di tener conto adeguatamente dell’incertezza che è introdotta dalla selezione di alcune stime e del loro intervallo di confidenza dall’insieme di stime di effetto che sono state calcolate e riportate nell’articolo o nel rapporto.


  • Se sei abbonato scarica il PDF nella colonna in alto a destra
  • Se non sei abbonato ti invitiamo ad abbonarti online cliccando qui
  • Se vuoi acquistare solo questo articolo scrivi a: abbonamenti@inferenze.it (20 euro)

Inserisci il tuo commento

L'indirizzo mail è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Type the characters you see in this picture. (verify using audio)
Scrivi i caratteri che vedi nella figura; se non riesci a leggerli, salva il commento e comparirà una nuova immagine. Attenzione: non distingue maiuscole e minuscole.