rubrica
Epidemiol Prev 2018; 42 (5-6): 388-390
DOI: https://doi.org/10.19191/EP18.5-6.P388.115

LAVORO E SALUTE. La lotta per il bando dell’amianto in Brasile e il 2° Convegno internazionale “Brasile senza amianto”

The fight for the asbestos ban in Brazil and the 2nd International seminar “Brazil without asbestos”

  • Eduardo Algranti1

  • Fernanda Giannasi2,3

  • Vilma Sousa Santana4

  1. Serviço de Medicina, Fundacentro, San Paolo (Brasile)
  2. Auditora-Fiscal do Trabalho (aposentada), Rede Virtual-Cidadã pelo Banimento do Amianto para a América Latina, San Paolo (Brasile)
  3. Associação Brasileira dos Expostos ao Amianto (ABREA), Osasco, Stato di San Paolo (Brasile)
  4. Instituto de Saúde Coletiva, Universidade Federal da Bahia, Salvador de Bahia (Brasile)
Eduardo Algranti -

Riassunto:

Negli ultimi 60 anni, il Brasile ha prodotto circa 8 milioni di tonnellate di amianto crisotilo, contribuendo fino al 15% della produzione globale. Piccoli volumi di antofillite sono stati estratti negli stati di San Paolo, Minas Gerais e Alagoas. Si stima che da 6 a 7 milioni di tonnellate di crisotilo rimangano in natura o in uso in prodotti di cemento-amianto, oltre ai materiali per la sigillatura e l’isolamento termico o acustico.


  • Se sei abbonato scarica il PDF nella colonna in alto a destra
  • Se non sei abbonato ti invitiamo ad abbonarti online cliccando qui
  • Se vuoi acquistare solo questo articolo scrivi a: abbonamenti@inferenze.it (20 euro)

Inserisci il tuo commento

L'indirizzo mail è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Riporta le lettere mostrate nel riquadro senza spazi. Non c'è differenza tra maiuscole e minuscole.
b
P
f
P
T
Non inserire spazi. E' indifferente l'uso del maiuscolo/minuscolo