intervento
Epidemiol Prev 2020; 44 (4): 304-307
DOI: https://doi.org/10.19191/EP20.4.P304.061

Prevalence of SARS-CoV-2 (Covid-19) in Italians and in immigrants in an area of Northern Italy (Reggio Emilia)

Prevalenza di infezione SARS-CoV-2 (Covid-19) negli italiani e negli immigrati nell’area di Reggio Emilia

  • The Reggio Emilia Covid-19 Working Group1

  1. Azienda USL – IRCCS di Reggio Emilia (Italy): Roberto Grilli, Massimiliano Marino, Debora Formisano, Massimo Costantini, Giulio Formoso, Manuela Bedeschi, Cinzia Perilli, Ivano Venturi, Eufemia Bisaccia, Elisabetta La Rosa, Cinzia Campari, Francesco Gioia, Serena Broccoli, Marta Ottone, Pierpaolo Pattacini, Giulia Besutti, Valentina Iotti, Lucia Spaggiari, Pamela Mancuso, Andrea Nitrosi, Marco Foracchia, Rossana Colla, Alessandro Zerbini, Marco Massari, Anna Maria Ferrari, Mirco Pinotti, Nicola Facciolongo, Ivana Lattuada, Laura Trabucco, Stefano De Pietri, Giorgio Francesco Danelli, Laura Albertazzi, Enrica Bellesia, Simone Canovi, Mattia Corradini, Tommaso Fasano, Elena Magnani, Annalisa Pilia, Alessandra Polese, Silvia Storchi Incerti, Piera Zaldini, Efrem Bonelli, Bonanno Orsola, Matteo Revelli, Carlo Salvarani, Francesco Venturelli.
Paolo Giorgi Rossi -

Riassunto:

It has been hypothesized that bacille Calmette-Guerin (BCG), the anti-tuberculosis vaccine, can be protective against Covid-19. Using data of performed swabs and RT-PCR results for SARS-CoV-2 in the Reggio Emilia province (Emilia-Romagna Region, Northern Italy) from March 6th to March 26th, 2020, we computed age, gender, and place of birth (Italy or abroad) specific risk of being tested, prevalence of positive tests, and probability of testing positive given that a swab has been taken during the epidemic peak.
We report that immigrants resident in Reggio Emilia province, mostly coming from Countries with high BCG vaccination coverage, and Italians had a similar prevalence of infection (odds ratio – OR 0.99; 95%CI 0.82-1.20) and similar probability of being tested (OR 0.93; 95%CI 0.81-1.10).
Our data do not support the hypothesis that immigrants from Countries where BCG vaccination is recommended have a lower risk of Covid-19 infection.

Keywords: SARS-CoV-2 (Covid-19), migrant health, women’s health, BCG vaccine

Abstract:

È stato ipotizzato che la vaccinazione anti tubercolosi con bacillo Calmette-Guerin (BCG) possa conferire una protezione verso l’infezione da Covid-19.

Sono stati utilizzati i dati sui tamponi effettuati e i risultati dei test RT-PCR per la ricerca di SARS-CoV-2 effettuati nella provincia di Reggio Emilia dal 6 al 26 marzo 2020 per calcolare, per ogni gruppo di età, genere e luogo di nascita (Italia o estero), il rischio di ricevere un test, la prevalenza di test positivi e la probabilità di test positivo dato che si è stati testati.
Non abbiamo trovato differenze nella prevalenza di infezione (odds ratio – OR 0,99; IC95% 0,82-1,20) e nella probabilità di essere testati (OR 0,93; IC95% 0,81-1,10) fra gli italiani e gli immigrati, provenienti in gran parte da Paesi dove il BCG è raccomandato, resdenti in provincia di Reggio Emilia.
I nostri dati non supportano l’ipotesi che immigrati da Paesi dove il vaccino BGC è raccomandato siano a minor rischio di infezione per Covid-19.

Parole chiave: SARS-CoV-2 (Covid-19), salute degli immigrati, salute delle donne, vaccino BCG


  • Se sei abbonato scarica il PDF nella colonna in alto a destra
  • Se non sei abbonato ti invitiamo ad abbonarti online cliccando qui
  • Se vuoi acquistare solo questo articolo scrivi a: abbonamenti@inferenze.it (20 euro)

Inserisci il tuo commento

L'indirizzo mail è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Riporta le lettere mostrate nel riquadro senza spazi. Non c'è differenza tra maiuscole e minuscole.
b
B
X
R
8
Non inserire spazi. E' indifferente l'uso del maiuscolo/minuscolo