Il viatico di Benedetto Terracini

da "In questo numero" E&P 2014 n. 3-4 p.147

di Benedetto Terracini, past director di E&P

benedetto terracini (...) Anche questa volta E&P presenta una novità importante, quella che va sotto il nome di epichange o “ricerca partecipata”. E’ una prospettiva di grandissimo respiro.
A dire il vero, di non delega della salute (e quindi di non delega della ricerca sanitaria) si parlava già quasi mezzo secolo fa, ai tempi della gestazione dello statuto dei lavoratori. Basta ricordare lo studio FULC sul cloruro di vinile, le riunioni nello studio di Giulio Maccacaro, fondatore di questa rivista, con i Consigli di Fabbrica, e le ricerche concepite, gestite ed effettuate dal Consiglio di Fabbrica della Montedison di Castellanza. E non si è trattato soltanto di studi sulla nocività dell’ambiente lavorativo. Più recentemente E&P ha anche raccontato – attraverso le parole dei partecipanti – il partecipato studio di Longarina, una comunità vicino a Ostia esposta a campi elettromagnetici a bassa frequenza, conclusosi con la rimozione della sorgente di esposizione. Molto bene quindi che si rinnovino i principi della partecipazione e si creino nuove esperienze in un periodo storico e tecnologico largamente mutato. E&P si farà certamente parte attiva nello stimolare in questa direzione l’epidemiologia italiana. (...)