attualita
Epidemiol Prev 2017; 41 (3-4): 159-161
DOI: https://doi.org/10.19191/EP17.3-4.P159.044

Se dico John Snow, a cosa pensi? #spoileralert

If I say John Snow, what do you think? #spoileralert

  • Lisa Bauleo1

  • Laura Bonvicini2

  • Michele Carugno3

  • Massimiliano Giraudo4

  • Francesca Mataloni1

  • Maja Popovic5

  • Matteo Renzi1

  • Vittorio Simeon6

  1. Dipartimento di epidemiologia del Sistema sanitario regionale, Regione Lazio, ASL Roma 1
  2. Servizio interaziendale di epidemiologia, AUSL Reggio Emilia e IRCCS, Arcispedale Santa Maria Nuova, Reggio Emilia
  3. Dipartimento di scienze cliniche e di comunità, Università degli studi di Milano
  4. Servizio sovrazonale di epidemiologia, ASL TO3, Grugliasco
  5. Dipartimento di scienze mediche, Università degli studi di Torino
  6. Unità di statistica medica, Università degli studi della Campania, Napoli

Riassunto:

Una domanda, tante risposte che hanno caratterizzato lo scorso Convegno di primavera dell’Associazione italiana di epidemiologia (AIE) organizzato dal gruppo AIE Giovani. L’obiettivo era solo uno: avvicinare i giovani all’epidemiologia e all’Associazione. Per realizzare tutto ciò, abbiamo pensato di costruire un convegno basato sulla figura dell’epidemiologo e della sua evoluzione nel mondo contemporaneo, passando da chi ha “inventato” l’epidemiologia moderna a come questa disciplina può essere applicata a contesti insoliti.


  • Se sei abbonato scarica il PDF nella colonna in alto a destra
  • Se non sei abbonato ti invitiamo ad abbonarti online cliccando qui
  • Se vuoi acquistare solo questo articolo scrivi a: abbonamenti@inferenze.it (20 euro)

Inserisci il tuo commento

L'indirizzo mail è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Riporta le lettere mostrate nel riquadro senza spazi. Non c'è differenza tra maiuscole e minuscole.
i
2
K
n
Y
Non inserire spazi. E' indifferente l'uso del maiuscolo/minuscolo