articolo scientifico
Epidemiol Prev 2019; 43 (2-3): 171-176
DOI: https://doi.org/10.19191/EP19.2-3.P171.056

Il ritorno al lavoro nei pazienti con cancro del colon retto: una revisione sistematica

Return to work in patients with colorectal cancer: a systematic review

  • Rosario Andrea Cocchiara1

  • Armando De Blasio1

  • Cristina Sestili1

  • Valeria D'Egidio1

  • Alice Mannocci1

  • Giuseppe La Torre1

  1. Dipartimento di sanità pubblica e malattie infettive, Università “Sapienza”, Roma
Rosario Andrea Cocchiara -

Cosa si sapeva già

  • La patologia neoplastica del colon retto ha un profondo impatto sulla qualità della vita del soggetto, poiché ne influenza aspetti psicologici, sociali, fisici, economici e legislativi.

Cosa si aggiunge di nuovo

  • Vista l’importanza che l’uomo attribuisce all’attività occupazionale nell’immagine di sé, il recupero della funzione lavorativa può contribuire a preservare la sua identità e un senso di normalità.
  • Interventi volti a favorire il ritorno al lavoro nei pazienti sopravvissuti al cancro hanno un forte impatto sul miglioramento della condizione globale del soggetto e generano beneficio economico per la comunità.

Riassunto:

OBIETTIVI: stimare l’effetto sul ritorno al lavoro dei pazienti affetti da patologia neoplastica del colon retto. Nello specifico, è stato valutato se e come il ritorno al lavoro influisca sulla qualità della vita e sulla sfera psicologica e sociale dei pazienti che hanno ricevuto diagnosi di carcinoma colorettale.
DISEGNO:
nel mese di giugno 2018 è stata effettuata una revisione sistematica della letteratura, investigando i database Medline (PubMed) e Scopus.
SETTING E PARTECIPANTI:
gli studi inclusi nella revisione avevano come popolazione in esame i pazienti con pregressa diagnosi di tumore colorettale.
PRINCIPALI MISURE DI OUTCOME:
ritorno al lavoro nei pazienti con pregressa diagnosi di tumore del colon retto.
RISULTATI:
dopo il processo di selezione, nella ricerca sono stati inclusi 10 articoli: • 6 lavori hanno valutato gli effetti che il lavoro e il ritorno all’occupazione hanno sui pazienti con diagnosi di cancro; • 1 studio ha valutato gli effetti della malattia e dei trattamenti sulle finanze personali; • 1 studio ha valutato l’influenza dei trattamenti medici sulla capacità di ritorno al lavoro; • 1 studio ha valutato l’effetto della diagnosi di cancro sull’occupazione; • 1 studio ha valutato la gestione delle malattie tumorali da parte dei datori di lavoro. Gli studi inclusi mostrano un consistente impatto sulla sfera emotiva del soggetto, con ripercussioni sui livelli di occupazione che scendono dal 39% al 31% nei 15 mesi dopo la diagnosi. Le complicanze e le criticità correlate ai percorsi terapeutici influenzano poi le finanze private. Se confrontati con i soggetti sani, i pazienti tumorali dimostrano una maggiore riduzione delle spese per cibo o vestiti (39% vs. 27%; p=0,001) e una maggiore probabilità di richiedere prestiti (18% vs. 11%; p=0,007).
CONCLUSIONE:
tra gli interventi che tutelano il benessere del paziente dopo la malattia tumorale, l’aspetto del ritorno al lavoro rappresenta un punto cruciale. Importanti sono le ripercussioni che l’occupazione ha sulla qualità della vita del paziente e sul conseguimento di un benessere economico e sociale per il singolo e per la comunità.

Parole chiave: tumore al colon retto, ritorno al lavoro, medicina occupazionale, revisione sistematica

Abstract:

OBJECTIVES: to estimate the effect on the return to work of patients with neoplastic colorectal disease. Specifically, it was assessed whether and how the return to work affects the quality of life, and the psychological and social sphere of patients with colorectal carcinoma.
DESIGN:
in June 2018, a systematic review of the literature was performed, investigating the Medline (PubMed) and Scopus databases.
SETTING AND PARTICIPANTS:
the studies included in the review focused on patients with a diagnosis of colorectal cancer as a test population.
MAIN OUTCOME MEASURES:
return to work in patients with a diagnosis of colorectal cancer.
RESULTS:
after the screening process, 10 articles were included in the research: • 6 studies assessed the effects that work and return to employment have on patients diagnosed with cancer; • 1 study assessed the effects of the disease and treatments on personal finances; • 1 study assessed the influence of medical treatments on the ability to return to work; • 1 study assessed the effect of the diagnosis of cancer on employment; • 1 study assessed the management of cancer diseases by employers. The included studies show a significant impact on the subjects’ emotional sphere, with repercussions on employment levels that fall from 39% to 31% in the first 15 months after diagnosis. Complications and critical issues related to therapeutic pathways influence private finances. When compared to healthy subjects, cancer patients show a greater reduction in expenses for food or clothing (39% vs. 27%; p=0.001) and a higher probability of requiring loans (18% vs. 11%; p=0.007).
CONCLUSION:
among the interventions that protect the well-being of the patient after the tumour disease, the returning to work is a crucial aspect. The impact that employment has on the quality of life of the patient and on the achievement of economic and social well-being for the individual and for the community are important.

Keywords: colorectal cancer, return to work, occupational medicine, systematic review


  • Se sei abbonato scarica il PDF nella colonna in alto a destra
  • Se non sei abbonato ti invitiamo ad abbonarti online cliccando qui
  • Se vuoi acquistare solo questo articolo scrivi a: abbonamenti@inferenze.it (20 euro)

Inserisci il tuo commento

L'indirizzo mail è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Riporta le lettere mostrate nel riquadro senza spazi. Non c'è differenza tra maiuscole e minuscole.
U
D
t
s
L
Non inserire spazi. E' indifferente l'uso del maiuscolo/minuscolo