articolo scientifico
Epidemiol Prev 2020; 44 (5-6): 394-401
DOI: https://doi.org/10.19191/EP20.5-6.P394.015

Farms at risk from environmental pollution: a proposal for a risk ranking procedure

Aziende zootecniche a rischio di contaminazione ambientale: una proposta metodologica di classificazione del rischio

  • Sabrina Battisti1

  • Marcello Sala1

  • Bruno Neri1

  • Carlo Boselli1

  • Carlo Corradini1

  • Ziad Mezher1

  • Paola Scaramozzino1

  1. Experimental Zooprophylactic Institute of Lazio and Tuscany ‘M. Aleandri’, Rome (Italy)
Sabrina Battisti -

Cosa si sapeva già

  • In case of release of pollutants, the soil represents the primary natural receptor and one of the most important source of exposure for living beings.
  • The interaction between chemicals and receptors follows preferential routes and the concentration of pollutants in the soil around a polluting source is not homogeneous; therefore. farms are not all equally exposed.
  • The exposure assessment allows a proper allocation of resources.
  • Risk ranking is a well-known procedure useful to set priorities.

Cosa si aggiunge di nuovo

  • This study offers a methodology for hierarchizing farms around a source of pollution based on the analysis of environmental risk factors.
  • This analysis is useful for the planning of preliminary controls in the absence of more detailed data about the contamination event.
  • The application of this methodology allows both the rationalization of resources and a more effective biomonitoring.

Riassunto:

OBJECTIVES: to produce a methodology for the risk ranking of farms located around proven or potential sources of contamination to prioritize the monitoring procedures in food production.
DESIGN:
environmental factors that can favour the risk of contamination of products of animal origin (POAO) around a pollutant source were identified. A scale of standardized scores was produced for each risk factor (RF) in order to obtain a risk-based classification. Subsequently, an algorithm was developed to obtain a relative risk assessment (RRA).
SETTING AND PARTICIPANTS:
in order to validate the proposed methodology, data of 80 livestock farms in a polluted area, enrolled in a previous study, were subjected to the RRA. Results of RRA were compared with contamination data.
MAIN OUTCOME MEASURES:
seven RFs were included in a mathematical formula used to classify each farm.
RESULTS:
a scoring system was produced for each RFs and an algorithm was developed to obtain RRA which is an estimate of the farm probability of having POAO contamination in comparison to other farms located in the same area potentially affected by chemical pollution based exclusively on site-specific environmental characteristics. In the case study used for validation, a significant relationship between RRA and contamination data was found.
CONCLUSIONS:
the proposed methodology is a useful tool to support the authorities responsible for the food safety in carrying out the monitoring of POAO in areas subject to environmental risks. It helps to rationalize resources and make controls more effective.

Keywords: contaminated site, risk assessment, ranking, farms

Abstract:

OBIETTIVI: produrre una metodologia per la classificazione del rischio in aziende zootecniche che risiedono intorno a fonti di contaminazione comprovate o potenziali allo scopo di definire priorità nel monitoraggio della produzione alimentare.
DISEGNO:
sono stati individuati fattori ambientali che favoriscono il rischio di contaminazione dei prodotti di origine animale (products of animal origin, POAO) in aziende situate intorno a sorgenti inquinanti. Al fine di ottenere una classificazione del rischio, è stata prodotta una scala di punteggi standardizzati per ciascun fattore di rischio (risk factor, RF). Successivamente, è stato sviluppato un algoritmo per ottenere una valutazione del rischio relativo (relative risk assessment, RRA).
SETTING E PARTECIPANTI:
per validare la metodologia, sono stati sottoposti a RRA 80 allevamenti provenienti da un’area inquinata estrapolati da un precedente studio. I dati di RRA sono stati confrontati con i dati di contaminazione.
PRINCIPALI MISURE DI OUTCOME:
è stata usata una formula matematica per classificare il rischio in ogni azienda. Sette RF sono stati inclusi nella formula.
RISULTATI:
è stato sviluppato un algoritmo per ottenere RRA che è una stima della probabilità, basata esclusivamente su variabili ambientali, di contaminazione dei POAO in ciascuna azienda zootecnica rispetto alle aziende limitrofe esposte alla stessa sorgente. È stata prodotta una scala di punteggi per ciascun RF. Il test di validazione ha mostrato un’associazione significativa tra RRA e dati reali di contaminazione.
CONCLUSIONI:
la metodologia proposta è uno strumento utile a supportare le autorità nello svolgimento del monitoraggio dei POAO in aree soggette a rischi ambientali. Aiuta a razionalizzare le risorse e a rendere i controlli più efficaci.

Parole chiave: siti contaminati, valutazione del rischio, classificazione, aziende zootecniche


  • Se sei abbonato scarica il PDF nella colonna in alto a destra
  • Se non sei abbonato ti invitiamo ad abbonarti online cliccando qui
  • Se vuoi acquistare solo questo articolo scrivi a: abbonamenti@inferenze.it (20 euro)

Inserisci il tuo commento

L'indirizzo mail è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Riporta le lettere mostrate nel riquadro senza spazi. Non c'è differenza tra maiuscole e minuscole.
k
E
D
k
U
Non inserire spazi. E' indifferente l'uso del maiuscolo/minuscolo