AIE di Primavera 2018: un’occasione per parlare di precariato

logo_AIEConvegno AIE di Primavera

Epidemiologi(a): quale futuro?


Cari amici e colleghi,

il 26 e il 27 marzo si terrà a Roma all’Istituto Superiore di Sanità il Convegno di Primavera dell’Associazione Italiana di Epidemiologia che affronterà due argomenti rilevanti per la sanità pubblica:

  1. la situazione e le prospettive del precariato nei servizi territoriali, negli enti di ricerca e nelle università;
  2. la disponibilità di nuove fonti e nuove tipologie di dati.

I due argomenti - che potrebbero sembrare scollegati tra loro - in realtà sono strettamente connessi da un denominatore comune, ovvero il futuro della ricerca epidemiologica, fatta di persone e di dati.

Insieme alla segreteria AIE, il gruppo Epidemiologia & Precariato si sta occupando di organizzare la prima giornata del convegno, completamente dedicata al precariato.

Nel programma è prevista una sessione plenaria in cui verranno presentati:

  • il percorso economico e legislativo che ha portato alla sempre più ampia precarizzazione del lavoro nell’ambito della ricerca
  • l’impatto del precariato sulla salute dei lavoratori
  • l’esperienza virtuosa del percorso di stabilizzazione dei lavoratori dell’Istituto Superiore di Sanità.

Inoltre, sarà proiettato e commentato un video in cui alcuni esperti racconteranno la situazione del lavoro precario e le prospettive future degli epidemiologi nel Servizio Sanitario Nazionale, nelle Università e negli Enti di Ricerca.

«PROSPETTIVE DEL PRECARIATO NELLA SANITA' PUBBLICA ITALIANA»
interviste a Giuseppe Costa (ASL TO3), Gianfranco Viesti (Università di Bari),
Antonella Zucchetto e Mauro Mazzocut (CRO IRCCS Aviano)

Due gruppi di lavoro

Successivamente, ci sarà l’attivazione di due gruppi di lavoro che, nell’ottica di un confronto attivo tra i partecipanti, avvieranno una discussione per la stesura di un position paper AIE sul precariato nella ricerca epidemiologica.

Iscrizioni

Se non vi siete ancora iscritti al convegno potete farlo a questo link. Vi aspettiamo numerosi, convinti che una partecipazione attiva sia il primo passo verso il cambiamento!

Il gruppo Epidemiologia & Precariato