Materiali allegati SENTIERI 2

Epidemiol Prev 2011; 35(5-6) Suppl4: 1-204

Allegato A

Frammenti di codice relativi alle fasi di import e di export dei dati. L'interfaccia utente e la logica applicativa sono state sviluppate in C#.
Allegato A


Schede caratterizzazione per sito

Il concetto di sito inquinato viene introdotto per la prima volta con la definizione di “aree ad elevato rischio ambientale” (Legge 349/86). Successivamente, con il DM 471/99, un sito viene considerato inquinato quando in una delle matrici (suolo o sottosuolo, acque superficiali o sotterranee) viene riscontrato anche un solo superamento nella concentrazione degli inquinanti indice rispetto alla concentrazione limite prevista dalla normativa. Sulla base di criteri di ordine sanitario, ambientale e sociale, con il DLgs 152/06 vengono individuate le aree da inserire tra i “siti di bonifica di interesse nazionale” (SIN). Lo studio SENTIERI ha preso in considerazione 44 dei 57 siti oggi compresi nel “Programma nazionale di bonifica”, coincidenti con i maggiori agglomerati industriali nazionali. I dati raccolti per ciascun sito sono stati sintetizzati schematicamente nel file allegato. I siti sono riportati in ordine geografico Nord-Sud.
Schede di caratterizzazione per sito


Tabelle dei risultati dell'analisi di mortalità (dati totali)

SENTIERI ha analizzato la mortalità in 44 Siti di Interesse Nazionale per le bonifiche (SIN). L’analisi riguarda il periodo 1995-2002, e ha utilizzato i seguenti indicatori: tasso grezzo, tasso standardizzato, rapporto standardizzato di mortalità (SMR) e rapporto standardizzato di mortalità corretto per un indice di deprivazione socioeconomica ad hoc. Nella standardizzazione indiretta sono state utilizzate come riferimento le popolazioni regionali. L’indice di deprivazione è stato calcolato sulla base di variabili censuarie appartenenti ai seguenti domini: istruzione, disoccupazione, proprietà dell’abitazione, densità abitativa. Gli indicatori di mortalità sono stati calcolati per 63 cause singole o gruppi di cause. Nella cartella .zip allegata sono contenuti 3 file per ciascun sito, ognuno dei quali relativo ai dati di Uomini, Donne o Totali, e pertanto nominato con la sigla del SIN di pertinenza e la dicitura Uomini, Donne o Totali (ad esempio: ALV_Area di analisi_Donne corrisponde al SIN "Aree del Litorale Vesuviano", dati relativi alle Donne). Per una lettura più agevole dei dati è possibile consultare l’elenco degli acronimi e dei relativi nomi dei SIN riportato di seguito. Gli stessi acronimi sono contenuti nel file zip con le relative tabelle.
Tabelle con i risultati

Elenco dei SIN/List of IPSs

SIN Sigla
PIEMONTE
BALANGERO BAL
CASALE MONFERRATO CAS
SERRAVALLE SCRIVIA SER
PIEVE VERGONTE PIV
PIEMONTE, LIGURIA
CENGIO E SALICETO CES
VALLE D’AOSTA
EMARESE EMA
LOMBARDIA
CERRO AL LAMBRO CER
PIOLTELLO RODANO PIR
SESTO SAN GIOVANNI SES
BRESCIA CAFFARO BRE
BRONI BRO
LAGHI DI MANTOVA E POLO CHIMICO LMN
TRENTINO ALTO ADIGE
BOLZANO BOL
TRENTO NORD TRE
VENETO
VENEZIA (Porto Marghera) VEN
FRIULI VENEZIA GIULIA
LAGUNA DI GRADO E MARANO LGM
TRIESTE TRI
LIGURIA
COGOLETO STOPPANI COS
PITELLI PIT
EMILIA-ROMAGNA
FIDENZA FID
SASSUOLO - SCANDIANO SAS
TOSCANA
MASSA CARRARA MSC
LIVORNO LIV
PIOMBINO PIO
ORBETELLO ORB
UMBRIA
TERNI - PAPIGNO TER
MARCHE
FALCONARA MARITTIMA FAL
BASSO BACINO FIUME CHIENTI BBC
LAZIO
BACINO IDROGRAFICO FIUME SACCO BFS
CAMPANIA
LITORALE DOMIZIO FLEGREO E AGRO AVERSANO LDF
AREA LITORALE VESUVIANO ALV
PUGLIA
MANFREDONIA MAN
BARI - FIBRONIT BAR
TARANTO TAR
BRINDISI BRI
BASILICATA
TITO TIT
AREE INDUSTRIALI VAL BASENTO AVB
CALABRIA
CROTONE - CASSANO - CERCHIARA CCC
SICILIA
MILAZZO MIL
GELA GEL
BIANCAVILLA BIA
PRIOLO PRI
SARDEGNA
AREE INDUSTRIALI PORTO TORRES APT
SULCIS - IGLESIENTE - GUSPINESE SIG